Itinerario Borgo La Scola

borgo la scolaPer una boccata di natura e di storia che caratterizza l’Appennino Bolognese, consigliamo un itinerario fuori dai percorsi principali. Da Lodole raggiungere la Valle del Reno in direzione Rioveggio e prendere la SS 64 Porrettana in direzione Sud. Dopo Vergato in località Ca’ Mezzini e subito prima del ponte sul Reno, svoltare a destra e seguire le indicazioni per Vimignano. Quindi seguire lungo Località Ca’ Viola fino all’incrocio con la SP 73. Proseguire quindi in direzione di Vimignano, sempre dritto fino al Borgo La Scola nel Comune di Grizzana Morandi, terra dell’omonimo Giorgio Morandi, pittore locale. Il Borgo La Scola deriva il suo nome dal termine longobardo Sculca, posto di vedetta in posizione sopraelevata. La vocazione di difesa dell’abitato venne col tempo rafforzata grazie alla costruzione delle mura e delle torri, come ultimo baluardo di difesa. Il più importante edificio del borgo è senz’altro la Casa Parisi (famiglia che fino al ‘700 fu proprietaria del borgo), risalente alla seconda metà del 1300, una massiccia costruzione che ricalca la figura delle rocche difensive. Mentre nella parte alta di Scola esiste ancora l’Oratorio di S. Rocco edificato con blocchi di arenaria nel 1481 unico nel suo genere rimasto nell’Appennino bolognese. Infine nella parte bassa del borgo, ricco di elementi architettonici di pregio (loggette coperte, finestre e camini con stemmi, pozzi interni, soprapassaggi coperti) si trova il cipresso ultracentenario dichiarato monumento arboreo. Dal Borgo La Scola si raggiunge il Santuario di Montovolo superando l’abitato di Grizzana Morandi e la Chiesa di Campolo si sale fino in cima al cucuzzolo dove vi aspettano meravigliose sorprese: un panorama bellissimo sulle catene montuose circostanti dell’Appennino Tosco Emiliano (si vedono il Corno alle Scale e la Nuda e più a destra il Monte Cimone), il santuario e una specie di foresteria e in cima una vista mozzafiato sulla media valle del Reno. Tornando verso Lodole Country House, da Grizzana si sbuca nel comune di Camugnano dove, poco a sud del Monte Vigese (Sito d’Interesse Comunitario dove nidificano i rapaci tra cui l’aquila reale) si trova un sasso enorme con arroccata la chiesa di Vigo che illuminata nella notte ha un effetto fantastico. Infine, per gli appassionati di enogastronomia consigliamo una tappa a Campolo presso la Trattoria da Anna dove potrete gustare tutti i prodotti e piatti tipici dell’Appennino Bolognese.